Home

Università di Palermo – È indetta una procedura di selezione per l’assegnazione di quattro borse di studio di durata annuale di importo pari a € 6.250,00, intestate a “Angelo e Salvatore Lima Mancuso”.


Prova il nostro servizio gratuito di ricerca delle offerte di lavoro CLICCA QUI o sull’immagine


Borse di Studio Unipa. Requisiti di Partecipazione

1. Possono concorrere alla procedura per l’assegnazione delle Borse di Studio esclusivamente i soggetti in possesso di laurea v.o. ovvero laurea magistrale conseguite in corsi di studio svolti presso l’allora Facoltà di Agraria ovvero il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali dell’Università degli studi di Palermo.

2. Non possono concorrere alla procedura di selezione per le Borse di Studio coloro i quali siano già risultati vincitori di una borsa di studio bandita dalla Fondazione Angelo e Salvatore Lima Mancuso.

I candidati, qualora ne abbiano i requisiti, possono presentare domanda per più procedure contestualmente indette dalla Fondazione Angelo e Salvatore Lima Mancuso.

3. Ai sensi dell’art. 7, comma 1, del Codice Etico non possono partecipare alla procedura di selezione e pertanto saranno esclusi i candidati che abbiano un rapporto di parentela o di affinità, fino al quarto grado compreso, con un professore appartenente al Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali dell’Università degli studi di Palermo ovvero con il Rettore, il Direttore Generale o un componente del Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo, in qualunque fase della procedura di reclutamento.


Ti potrebbe interessare: Concorso per 766 posti a tempo indeterminato. Ecco il Bando e le figure richieste


4. La partecipazione alla procedura di selezione per le Borse di Studio Unipa è libera, in relazione alla cittadinanza posseduta dai candidati.

5. Non possono partecipare e pertanto saranno esclusi:

a) coloro che siano esclusi dal godimento dei diritti civili e politici;

b) coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, per persistente insufficiente rendimento o che siano stati dichiarati decaduti da altro impiego, ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d) del Testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato approvato con il decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3.

6. I requisiti indicati nel presente bando per l’assegnazione di Borse di Studio devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda.

Borse di Studio Unipa. Come presentare Domanda

1. La domanda di partecipazione, debitamente sottoscritta, indirizzata al Presidente della Fondazione Angelo e Salvatore Lima Mancuso, redatta secondo il modulo in allegato e corredata della documentazione richiesta, deve essere inviata all’indirizzo p.e.c. [email protected], entro le ore 23:59 del ventesimo giorno decorrente dalla pubblicazione del bando nell’Albo ufficiale dell’Università degli studi di Palermo.

L’email deve avere il seguente oggetto: “Domanda di partecipazione Borse di studio FLM-SAAF Anno 2020” e deve indicare il nominativo del soggetto partecipante.

2. Si precisa che la validità della trasmissione del messaggio di posta elettronica certificata è attestata dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna fornite dal gestore di posta elettronica, ai sensi del combinato disposto dell’art. 48 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, e dell’art. 6 del decreto del Presidente della Repubblica 11 febbraio 2005, n. 68. La Fondazione non si assume alcuna responsabilità per eventuali problemi di ricezione della p.e.c. non imputabili alla stessa.

3. All’atto della compilazione della domanda per assegnazione Borse di Studio, i candidati dovranno dichiarare sotto la propria responsabilità:

  • –  nome e cognome;
  • –  luogo e data di nascita;
  • –  codice fiscale (solo per i cittadini italiani);
  • –  residenza;
  • –  domicilio;
  • –  indirizzo personale di posta elettronica certificata (solo per i cittadini italiani);
  • –  indirizzo e-mail;
  • –  recapito telefonico;
  • –  il possesso dei requisiti di cui all’art. 2;
  • –  la cittadinanza posseduta (sono equiparati ai cittadini dello Stato italiano gli italiani nonappartenenti alla Repubblica);

Leggi anche: Concorso Arpa Sicilia per laureati e diplomati


  • –  cittadinanza italiana ovvero la cittadinanza di altro Stato membro dell’Unione europea oloro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro purché siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, nonché cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
  • –  se cittadino italiano: il Comune nelle cui liste elettorali è iscritto, ovvero i motivi della mancata iscrizione o cancellazione dalle liste medesime;
  • –  se cittadino straniero: di godere dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza ovvero i motivi del mancato godimento;
  • di non avere riportato condanne penali, ovvero le eventuali condanne penali riportate, indicando gli estremi delle relative sentenze (anche se sia stata concessa amnistia, condono, indulto o perdono giudiziale) e gli eventuali procedimenti penali pendenti a suo carico;
  • –  di non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento e di non essere stato dichiarato decaduto da altro impiego statale ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d) del Testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato approvato con il decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3;
  • –  di avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana (solo per i cittadini stranieri);
  • –  di non avere un grado di parentela o affinità, fino al quarto grado compreso, con un professore appartenente al Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali dell’Università degli studi di Palermo ovvero con il Rettore, il Direttore Generale, o uncomponente del Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo.

Leggi anche: Unipa Seleziona di 185 Tutor della didattica. Tutte le info


4. I candidati, oltre alla domanda di partecipazione (come da Allegato A), dovranno inoltrare:

  • –  documento di riconoscimento (fronte/retro) in corso di validità;
  • –  curriculum, redatto in lingua italiana, e debitamente sottoscritto (come da Allegato B);
  • –  programma di ricerca riguardante una tematica riconducibile agli insegnamenti erogati neicorsi di studio incardinati presso il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestalidell’Università degli studi di Palermo (come da Allegato C);
  • –  i titoli ritenuti utili ai fini della selezione, con relativo elenco datato e firmato (come daAllegato D);
  • –  le pubblicazioni scientifiche, in formato pdf, già pubblicate alla data di scadenza del bando,con relativo elenco datato e firmato (come da Allegato D);
  • –  certificato di laurea con i voti riportati nei singoli esami universitari di profitto e nell’esamefinale di laurea.

5. I titoli, salvo la laurea, possono essere attestati con dichiarazione sostitutiva di certificazione, ai sensi dell’art. 46, o di notorietà, ai sensi dell’art. 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, indicando dettagliatamente tutte le informazioni atte a valutare i titoli medesimi.


Ti potrebbe interessare: Ferrovie dello Stato assume Diplomati e Laureati a tempo indeterminato


6. Ai fini dell’inoltro tutti i documenti di cui sopra dovranno essere scansionati. La scansione dei documenti effettuata da un originale deve essere corredata da dichiarazione di conformità all’originale resa con dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, ai sensi dell’art. 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.

7. La Fondazione, d’intesa con l’Università degli studi di Palermo, si riserva la facoltà di procedere a idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni, delle autocertificazioni e delle dichiarazioni sostitutive.

8. L’accertamento della non veridicità delle dichiarazioni, delle autocertificazioni e delle dichiarazioni sostitutive presentate comporta l’esclusione dalla procedura ovvero la decadenza dalla borsa di studio.

Borse di Studio Unipa: il Bando

Per Maggiori informazioni e per visionare il Bando CLICCA QUI

Gli Allegati:


Leggi anche:

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata