Home

Il Global Student Satisfaction Awards sonda ogni anno la soddisfazione degli studenti (universitari e non) di tutto il mondo. In cima alla classifica troviamo la Spagna, mentre l’Italia si aggiudica la quinta posizione.

Nel secondo report stilato da Studyportals, gli studenti spagnoli risultano essere i più soddisfatti del loro percorso di studi. Indice che ha particolarmente influito sulla classifica di quest’anno, l’influsso della pandemia. Ma, andiamo a vedere su cosa si basa il report e i vari livelli di soddisfazione degli studenti.

Global Student Satisfaction Awards: studio e criteri

I Global Student Satisfaction Awards danno la possibilità agli studenti di tutto il mondo di valutare la loro esperienza attraverso delle recensioni, contribuendo così a migliorare la qualità d’istruzione mondiale. Gli studenti di ben 121 Paesi possono valutare la loro esperienza da 1 a 5 valutando la loro soddisfazione in termini di: soddisfazione generale, interazioni studente-docente, processo di ammissione, diversità degli studenti, qualità della vita studentesca e sviluppo della carriera. Considerata la pandemia di Covid-19, lo studio ha anche aggiunto per la prima volta due categorie extra: esperienza in aula online e gestione delle crisi pandemica.


Leggi anche: Università, la Camera dà il via: “Ci si potrà iscrivere a due corsi di laurea contemporaneamente”


Didattica a distanza: le percezioni degli studenti

La pandemia, come abbiamo più volte sottolineato, ha rivoluzionato completamente il mondo dell’istruzione. Dallo studio si è potuto, in particolare, notare come le percezioni degli studenti, riguardo la gestione della crisi pandemica, variavano a seconda del loro livello accademico (Università, Dottorato di Ricerca, Master). L’esperienza online della didattica a distanza ha avuto, complessivamente, un impatto rilevante sulla generale soddisfazione degli studenti, che è diminuita rispetto alla precedente edizione. Infatti, mentre nel 2019 la soddisfazione complessiva media è stata attestata al 4,21%, nel 2021 questa è scesa a 4,06%. Questa diminuzione (-3,56%) indica, perciò, che gli studenti sono meno soddisfatti dei loro studi dopo un anno di formazione a distanza.

Gli studenti sono soddisfatti dei loro docenti?

Nel mondo dell’istruzione, le relazioni tra i docenti e gli studenti sono fondamentali. Ebbene, il 51% degli studenti ha dato il punteggio massimo, ovvero 5 su 5 possibili punti, ai propri insegnanti e al loro metodo di insegnamento. Rispetto ai risultati del 2019, gli studenti hanno valutato le interazioni studente-insegnante più alte del 4,5%, mostrando lievi miglioramenti.

Soddisfazione studenti: la classifica

Al primo posto, come già detto, si colloca la Spagna con un punteggio di 4,33, seguita da Austria (4,32), Estonia (4,29), Ungheria (4,25) e Italia (4,21). Dopo la top 5, abbiamo in sesta posizione la Repubblica Ceca (4,21) seguita da Regno Unito (4,20), Irlanda (4,17), Svezia (4,16), Australia (4,15). All’undicesimo posto invece troviamo l’Olanda (4,14) e poi Lituania (4,13), Russia(4,13), Belgio (4,11), Stati Uniti (4,11), Germania (4,11), Polonia (4,11), Finlandia (4,10), Svizzera (4,10). Alla ventesima posizione troviamo la Turchia (4,04), Canada (4,03), Francia (4,02), Danimarca (4) Sud Africa (3,98) e poi alla venticinquesima posizione la Lettonia con un punteggio di 3,97.

Fonte: Skuola.net

Università, conviene davvero investire nel Dottorato di ricerca? Le risposte degli esperti

Università, arriva la laurea solidale per chi non può permettersela: l’iniziativa

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Laureata in Giurisprudenza a Palermo con una tesi di diritto penale, non ho mai abbandonato la mia passione per la scrittura. Curiosa ed ambiziosa, cerco di rinnovarmi continuamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata