Home

Acquistare la prima casa é sempre un passo importante della vita e un momento emozionante. Ma non lo è altrettanto il pagamento di tutte le spese che precedono la compravendita. Ecco perché il governo ha deciso di stanziare il Bonus prima casa under 36. Una misura che consente ai giovani di godere di agevolazioni e detassazioni davvero interessanti. Come funziona? Leggi qui sotto.

Il sogno di ogni giovane coppia è quello di acquistare la prima casa, il luogo dei sogni dover poter mettere radici e creare la propria famiglia.

Leggi anche: Giovani, Morelli: “Oggi meno intelligenti, il reddito di cittadinanza atrofizza il cervello”

Non è facile trovare subito quella che fa per noi. Tutte le case costruite di recente vengono vendute a prezzi esorbitanti e quelle “datate” hanno sempre qualche problemino di progettazione.

Non è semplice neppure la parte burocratica che sembra trovare cavilli ovunque pur di non portare a realizzazione la compravendita. I costi per accedere al mutuo sono alti e le tempistiche lunghe. Inoltre i tassi di interesse non fanno che aumentare.

Le difficoltà per acquistare una casa

Tutte queste difficoltà scoraggiano i giovani acquirenti già in sede di consulenza.

Quando l’agente immobiliare stila su carta i passaggi principali uno ad uno e cerchia per bene la cifra totale che sono dovuti a dare come preliminare d’acquisto, ci si scoraggia.

Perché acquistare ora la vostra prima casa:

Non c’è nulla da fare per il mercato immobiliare, nemmeno quest’anno ha trovato uno spiraglio di luce.

Quando si pensava che potesse risollevarsi dalla crisi che lo ha colpito tempo addietro, la pandemia Covid-19 è arrivata come inesorabile. Le restrizioni, i lockdown e il conseguente disagio economico hanno messo in ginocchio un settore che ha sempre fatto fatica a riprendersi e che continua ad annaspare pur di sopravvivere.

Secondo i dati raccolti negli ultimi mesi, l’Italia ha subito un calo impressionante degli acquisti immobiliari e nessuna delle regioni ne è esclusa.

Per questo motivo si è pensato di introdurre ulteriori agevolazioni in materia di “prima casa”.

Non solo per dare la possibilità ai giovani di avere un mutuo che altrimenti sarebbe inaccessibile, ma anche per detassare l’atto di acquisto e dare un nuovo impulso all’intero settore. Quindi se siete interessati ad acquistare la vostra prima casa, fatelo ora prima che i prezzi inizino a risalire.

Approfittate dei bonus che continuano a d essere erogati.

Bonus prima casa under 36: cos’é e cosa cambia

A stabilire le regole per la richiesta di agevolazioni per l’acquisto della prima casa è il nuovo provvedimento da 40 miliardi di euro stanziato dal Governo. Questa misura prende il nome di “Bonus prima casa under 36” ed è un’iniziativa conveniente sotto molti punti di vista.

Il primo dettaglio che salta all’occhio dei futuri richiedenti è dato dall’espansione del confine rappresentato dall’età.

Ora si può avere un’anno in più per rientrare tra i benficiari.

Il secondo dettaglio, seppur sottinteso, viene fornito dalla proroga della scadenza del bonus.

I giovani, infatti, potranno usufruire delle agevolazioni fino al 30 giugno 2022 invece che soltanto fino a fine dicembre 2021.

Bonus prima casa under 36: le agevolazioni

I sostegni previsti sono contenuti nella norma descrittiva contenuta nell’art. 64 commi 6-11 del Decreto Legislativo 73/2021.

Il pacchetto quindi, si caratterizza di interessanti detassazioni quali:

  • l’esenzione del pagamento dall’imposta di registro, ipotecaria e catastale (con un minimo di 10.000 euro): viene applicata esclusivamente agli atti traslativi a titolo oneroso o agli atti costitutivi della nuda proprietà, dell’uso e dell’usufrutto. Non sono compresi i contratti preliminari poiché concernono il piano delle obbligazioni,
  • l’azzeramento dell’imposta sostitutiva ( su finanziamenti per la costruzione, la ristrutturazione dell’immobile),
  •  il credito d’imposta spettante qualora la cessione sia soggetta ad iva: può essere scalato dall’Irpef in sede di dichiarazione dei redditi o essere utilizzato in compensazione

Bonus prima casa under 36: i requisiti richiesti

Per ottenere tutte le agevolazioni però, si devono soddisfare determinati requisiti:

  1. l’acquirente non deve aver compiuto 36 anni nell’anno in cui intende acquistare la casa,
  2. l’acquirente non deve avere un Isee che superi i 40.000 euro annui (è prevista la garanzia dello Stato all’80%)

Inoltre è necessario che l’immobile interessato si trovi nel comune in cui il compratore ha o stabilirà la propria residenza e non rientri nelle categorie catastali A1,A8 e A9.

Cosa succede se falsifico i dati per avere il Bonus prima casa under 36?

Nel caso in cui il compratore sia titolare ( da solo o in comunione con il coniuge) di altri diritti di proprietà o sia titolare di quote in regime di comunione legale nel territorio nazionale, non sarà possibile concedergli detti benefici fiscali.

Qualora vengano comunicati dati falsificati all’atto di stipulazione del contratto di compravendita, non penso occorra ricordarvi l’ovvio ricorso a sanzioni penali.

La somma da restituire è pari all’ammontare di un recupero della tassazione che va oltre il 30%.

Bonus prima casa under 36: quali imposte restano applicabili

Come abbiamo visto, le agevolazioni non mancano ma la domanda che ora sorge spontanea è: quali imposte restano applicabili?

Sebbene vi siano numerose esenzioni dovrete tener conto comunque del pagamento di:

  • imposte di bollo (€ 155.00),
  • tasse ipotecarie ( € 35.00),
  • tributi speciali catastali ( circa € 200.00),
  • 3% di acconto,
  • 0,50% per la caparra di conferma.

Il totale si aggira intorno a € 320.00.

Come richiedere il Bonus prima casa under 36:

Per richiedere il Bonus prima casa under 36, la domanda va presentata direttamente alla Banca o all’intermediario finanziario a cui si richiede il mutuo, se aderente all’iniziativa. I moduli da compilare sono disposti dal sito Consap e dal sito del Ministero dell’economia e possono essere inoltrati a partire dal 24 giugno 2021 al 30 giugno 2022.

Un’occasione da non perdere

Scegliere di usufruire di questo Bonus prima casa under 36 è un’occasione da non perdere.

Se rientrate perfettamente nei requisiti e avete il desiderio di compiere un passo importante nella vostra vita, questo è il momento giusto per farlo.

incidente

Moto contro un furgone, nuovo incidente nella notte a Palermo: gravi due giovani

vaccino

Covid, in Sicilia tornano gli “Open days”: dall’1 al 4 luglio vaccini senza prenotazione

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Da 13 anni laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ha deciso di fermarsi nella sua terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ha fondato una sua agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. E’ appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ha un debole per le giuste cause e per i Mulini a vento. Il suo sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione. Da 13 anni sono laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ho deciso di fermarmi nella mia terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ho fondato una mia agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. Sono appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ho un debole per le giuste cause e per i mulini a vento. Il mio sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata