Home

L’Etna continua a dare spettacolo in tarda serata con una nuova fase eruttiva. L’attività si è intensificata nella notte con getti di lava che arrivano a 300 metri sopra il cratere di Sud-Est. Il fenomeno è monitorato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo (Ingv-Oe) di Catania.

L’ampiezza media del tremore vulcanico mostra valori elevati con tendenza all’incremento.

L’Etna visto da Santa Venerina

Etna, che spettacolo l’eruzione: getti di lava fino a 300 metri

La sorgente del tremore risulta localizzata al di sotto del cratere di Sud-Est, nell’intervallo di profondità tra i 2.800 e i 2.900 metri sopra il livello del mare. Anche l’attività infrasonica ha raggiunto livelli elevati, con il tasso di accadimento e l’energia dei transienti in aumento.

Contemporaneamente si sono formate due piccole colate laviche, l’una in direzione Valle del Bove e l’altra in direzione sud-ovest. Lo comunica l’Osservatorio Etneo dell’Ingv. 

Leggi anche

Condividi

Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata