Home

Una manta gigantesca, di ben 450 kg,  è stata trovata ieri sera, morta, sui fondali del porticciolo della Cala. Probabile che qualche peschereccio l’abbia imbrigliata trascinandola al molo o che abbia sbagliato direzione inseguendo una preda.  Il “mostro” marino è stato issato da una gru dei vigili del fuoco e trasportato all’Istituto zoo profilattico del capoluogo siciliano, dove i veterinari cercheranno di capire se l’esemplare, poco comune nei nostri mari, era malato.

L’animale, imparentato con la famiglia degli squali è stato recuperato dai Vigili del fuoco, la scorsa notte.

Il “diavolo di mare” o manta mediterranea – nome scientifico Mobula mobular – è un pesce cartilagineo diffuso nel mar Mediterraneo e nell’Atlantico orientale, al largo delle coste dell’Irlanda fino alle acque meridionali del Portogallo, isole Canarie e Azzorre comprese. Vive sulle piattaforme continentali, non lontano da coste e isole, ed ha un corpo compresso verticalmente con due enormi pinne pettorali, che somigliano a delle ali. La coda è sottile e allungata, costituita da una spina che può usare come arma di difesa. Gli occhi sono sul dorso mentre sul ventre ci sono la bocca e le fessure branchiali. Può raggiungere la dimensione massima di 5,2 metri.“

Non è chiaro come l’animale sia potuto entrare all’interno del piccolo porto palermitano, forse è stato trainato da qualche piccola imbarcazione. L’animale è morto ed è stato portato all’istituto zooprofilattico di Palermo.


Foto:

il Video :

video di Dario Longo

https://www.facebook.com/100001783503902/videos/3579028698833212/


altre news:

Papa Francesco, altro Like a una modella dal suo account: cosa succede?

Babbo Natale scendono dal tetto per regalare un sorriso ai bambini malati di Palermo

COVID-19: L’immunità dura almeno 8 mesi: Lunga protezione per i vaccini

Condividi
Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

I sogni non accadono se non agisci

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata