Home

Un monopattino decomposto vicino a corso Tukory, ad un passo dal centro storico di Palermo. O almeno ciò che resta di uno dei monopattini del capoluogo siciliano. La marca infatti che si vede vicino ai manubri( che non esistono più) è Bird, una delle tante società che ha investito sul movimento green nel Palermitano.

Da quello che rimane sembra essere stata spezzata la parte superiore, dove di solito è presente sempre un supporto per tenere il telefono e i manubri per camminare tra le vie città. A mancare all’appello anche le ruote. Sia quella anteriore che quella posteriore. È evidente la veemenza con cui è stato vandalizzato il mezzo.


Leggi anche: Da domani coprifuoco alle 23: nuove regole per ristoranti e al via matrimoni ma solo con “green pass”


Monopattino decomposto vicino l’Università

L’annuncio dei monopattini Bird a Palermo era avvenuto lo scorso marzo. Nei primi mesi per incentivare i cittadini all’uso del monopattino elettrico si è usata la tariffa promozionale: uno sblocco di 0,50 cent e di 100 minuti di corsa gratuita, inserendo il codice promo “CiaoPalermo” all’interno della sezione promozioni.

Un proposta ambientalista che ha avuto i suoi punti oscuri, ma anche i suoi punti di luce. Tra giovani e meno giovani che hanno iniziato ad instaurare un rapporto con la mobibilità ecologica, ci sono, invece, ancora (fortunatamente pochi) quelli legati al credo del vandalismo.


Leggi anche

gandolfa ilarda

Addio a Gandolfa Ilarda, la catechista di Palermo morta nell’incidente in via Notarbartolo


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Alessandro Morana

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata