Home

Il capogruppo della Lega al Consiglio comunale di Palermo, Igor Gelarda racconta una storia che ha del paradossale. Soprattutto per noi siciliani che accogliamo tutti i migranti provenienti dalla tunisia.

Ebbene, pare invece che, al contrario, la Tunisia respinga tutti: siciliani, italiani ed europei! 

La tunisia respinge gli europei

Ecco cosa ha dichiarato Gelarda: “Si susseguono ormai da settimane i respingimenti di cittadini europei, alcuni dei quali italiani, e partiti dal porto di Palermo, alla frontiera tunisina. In molti casi senza motivazioni valide spiegate ai malcapitati. Forse dovremmo prendere esempio da loro”.

Uno studente palermitano Erasmus, regolare a Tunisi, pare si stato bloccato per ben 12 ore alla dogana e poi rimpatriato col primo traghetto e rispedito in Italia.

“Non è giusto non fare entrare chi ne ha diritto, ma neanche far entrare chi quel diritto non ce l’ha- continua Gelarda.- Come accade in Italia. Potremmo dire che si tratta di una situazione paradossale, ma in realtà se l’Italia imparasse dai tunisini ad essere più vigile sui controlli alla dogana e alle frontiere forse non saremmo diventati ‘l’hot spot dell’Europa’. Gelarda ne approfitta anche per assestare una colpo al sindaco di Palermo, Leoluca Orlando: “Ci chiediamo se adesso il sindaco Orlando scriverà una nota di vibrante protesta al governo tunisino per questo respingimento”.

turisti

Covid Palermo: ecco perché è stata adottata la Zona Rossa in tutta la provincia

Misiliscemi

Misiliscemi è nato, dal Cdm via libera alla creazione del Comune

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Da 13 anni laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ha deciso di fermarsi nella sua terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ha fondato una sua agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. E’ appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ha un debole per le giuste cause e per i Mulini a vento. Il suo sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione. Da 13 anni sono laureata in comunicazione e tecnica pubblicitaria. Dopo aver fatto diverse esperienze all’estero, ho deciso di fermarmi nella mia terra siciliana, collezionando anni di esperienza nel campo degli eventi e dell’organizzazione congressuale. Da pochissimo ho fondato una mia agenzia di eventi e comunicazione, la Mapi. Sono appassionata di moda, cinema e spettacolo. Ho un debole per le giuste cause e per i mulini a vento. Il mio sogno? Coltivare e mantenere vivo l’entusiasmo per la vita e per ogni sua piccola forma e manifestazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata