Home

L’Università di Parma ha deciso di intraprendere le lezioni in presenza all’aperto, almeno per farne una prova. Un’idea già presa in scuole elementari, medie e superiori, ma mai in un ateneo pubblico italiano. In inglese si definiscono lezioni “outdoor teaching”. Nessun tipo di pavimento, tetto o pareti, solo natura accompagnata dalla lezione come se fosse svolta in aula.

Quella avvenuta a Parma è solo una sperimentazione, che presto potrebbe diramarsi in altri atenei del bel paese, in vista della bella stagione. Infatti l’outdoor teaching, da un punto di vista epidemiologico, è visto come un’idea sicura e che diminuisce il pericolo di contagio. Mentre da un punto di vista formativo cambia poco: lavagne, banchi, sedie sono le stesse. Sempre distanziate allo stesso modo, ma all’aperto.


Leggi anche: Covid, la scoperta: trovato l’Anticorpo che protegge dal Virus e dalle varianti


Arrivano le lezioni all’aperto negli atenei: ad Unipa si potrebbe fare?

Il corso a Parma interessato all’outdoor teaching è stato quello di scienze e tecnologia per l’ambiente, nel suo corso magistrale. Gli studenti sono grati dell’iniziativa: “Grazie alle lezioni all’esterno riusciamo a stare tutti insieme. E corriamo un minor rischio di contagio“, raccontano a Repubblica alcuni studenti del corso.

I virologi e i medici da sempre hanno preferito gli spazi aperti a quelli chiusi. Quindi potrebbe essere probabile, che l’idea proposta a Parma, si possa traslare anche in altri atenei, tra cui l’Università di Palermo. L’ateneo siciliano infatti conta una vasta area verde e un largo spazio, tanto da renderlo uno degli atenei più grandi del Sud. Lezioni aperte ad Unipa s’hanno da fare?


Leggi anche

Al Sud un corso di laurea per diventare come Indiana Jones: “Ha molti sbocchi lavorativi”


Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Alessandro Morana

Mi chiamo Morana Alessandro, classe 2000, palermitano. “non aver paura di sbagliare un calcio di rigore. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata