Fuga di migranti. Sono una cinquantina i migranti tunisini che sono riusciti, dopo aver scavalcato la recinzione, a scappare dalla tensostruttura di Porto Empedocle (Ag). Quattro o cinque sono tornati, dopo qualche ora, spontaneamente. Polizia, carabinieri e guardia di finanza stanno cercando i fuggitivi. Già una decina di giorni fa dalla stessa tensostruttura della Protezione civile erano scappati un centinaio di immigrati.

I migranti ospiti della struttura nella prossime ore saranno  trasferiti sulla nuova nave adibita alla quarantena dei migranti, “Azzurra“, del gruppo Grandi Navi Veloci. L’imbarcazione, con 700 posti, dovrà superare i controlli della commissione, costituita, tra gli altri, dal tenente di fregata della Guardia costiera, Gennaro Fusco, prima di poter imbarcare le centinaia di persone ospiti della tensostruttura di Porto Empedocle, al fine di svuotarla, dopo le richieste del sindaco Ida Carmina, che la scorsa settimana ha incontrato il viceministro dell’Interno Vito Crimi, chiedendo una soluzione alle tante fughe. In serata “Azzurra” approderà a Lampedusa. (LaSicilia)

Leggi anche:

Coronavirus, fugge dal San Paolo Palace uno dei 33 migranti positivi trasferiti a Palermo

Coronavirus. Sicilia, contagi quadruplicati. Dati tra i peggiori in Italia

Dalla Libia all’università per imparare l’italiano

Palermo. Città “tutta porto”. Bar, ristoranti e negozi nel nuovo lungomare della città

Condividi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata