Home

Un nuovo pacchetto di provvedimenti è stato approvato dal sindaco Leoluca Orlando per contrastare il diffondersi del Coronavirus a Palermo. La prima dispone il divieto di stazionamento dal lunedì alla domenica dalle 11 alle 22 in alcune zone della città. La seconda dispone la chiusura di strade e piazze.

Nuove ordinanze a Palermo: vietato lo stazionamento in alcune aree della città

“Un pacchetto di provvedimenti concordati con il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza – dichiara il sindaco Orlando – che servono a dare ai cittadini indicazioni di comportamento, prima ancora che dare regole da seguire e prevedere sanzioni. Di fronte ad una situazione che non può che preoccupare anche in Sicilia per la risalita dei contagi, ancora una volta la paura del virus deve essere un deterrente più forte della paura delle sanzioni, fermo restando l’indispensabile ed encomiabile lavoro di prevenzione e controllo svolto dalle forze dell’ordine e dalla polizia municipale”.

Cosa prevede la prima ordinanza

Con la prima ordinanza si dispone il divieto di stazionamento per le persone, dal lunedì alla domenica dalle ore 11 e fino alle ore 22 nelle seguenti zone: quartiere Tribunali Castellammare (via Lincoln, Piazza Giulio Cesare, via Maqueda, via Cavour, piazza XIII Vittime, via Filippo Patti, litorale), quartiere Palazzo Reale Monte di Pietà (Corso Tukory, Corso Re Ruggero, piazza Indipendenza, Corso Calatafimi, vicolo a Porta Nuova, Corso Alberto Amedeo, piazza Vittorio Emanuele Orlando, via Volturno, piazza Giuseppe Verdi, via Maqueda).

Divieto di stazionamento anche nelle seguenti zone: quartiere Politeama Libertà (via Filippo Patti, Piazza XIII Vittime, via Cavour, piazza Giuseppe Verdi, via Volturno, piazza Vittorio Emanuele Orlando, via Giovanni Pacini, limite (ex sede) della strada ferrata Palermo-Trapani, delimitazione ovest impianti ferroviari delle stazioni Lolli e Notarbartolo, via G. Damiani Almejda, via Piersanti Mattarella, muro di cinta di Villa Trabia, piazza Luigi Scalia, via Giorgio Montisoro, via Libertà, piazza Francesco Crispi, via delle Croci, recinzione nord-ovest dell’Ucciardone, piazza Carlo Giacchery, via Cristoforo Colombo, linea perpendicolare a Via Cristoforo Colomba condotta dal cancello dell’area portuale al mare, litorale, via Sampolo, via Salvatore Puglisi, via Andrea Cirrincione, via Vincenzo Fuxa e suo prolungamento ideale al Muro di cinta del Parco della Favorita, piazza Leoni, vie dei Leoni, viale Emilia, via Empedocle Restivo, via Marche, viale delle Alpi, via Daidone, via Umberto Giordano, via Notarbartolo).

Divieto di stazionamento su spiagge, coste, aree verdi

Sempre con la stessa ordinanza è disposto per i giorni 6, 7, 13, 14, 20, 21, 27, 28 marzo 2021 e 3 e 4 aprile 2021 dalle ore 05 alle ore 22 il divieto di stazionamento da Sferracavallo ad Acqua dei Corsari in tutto il litorale comprese spiagge, coste, aree verdi aperte al pubblico.

Il divieto di stazionamento è disposto per le persone, dal lunedì al sabato dalle ore 07 e fino alle ore 15, davanti le entrate e le uscite dei plessi scolastici di ogni ordine e grado sia pubblici che privati, nei quali le autorità competenti hanno consentito l’apertura o la didattica in presenza e che si trovino fuori dal perimetro dei quartieri sopra indicati.

È comunque fatta salva la possibilità di fermarsi davanti gli accessi agli istituti scolastici per il tempo strettamente necessario per lasciare e prendere lo scolaro, avendo cura in ogni caso di rispettare il distanziamento interpersonale di almeno un metro e l’utilizzo dei dispositivi di sicurezza personali.

Cosa prevede la seconda ordinanza

Con la seconda ordinanza si dispone fino al 21 marzo compreso e fermo restando il divieto di stazionamento di cui all’ordinanza sindacale 22 del 3 marzo 2021 di cui sopra, l’interruzione nelle sotto indicate strade e piazze del transito pedonale e veicolare nei giorni 6, 7, 13, 14, 20 e 21 marzo 2021 e negli orari stabiliti qualora si verifichi un affollamento all’interno di ciascuna area tale da non consentire l’effettuazione dei servizi di polizia previsti dall’articolo 55 del Dpcm del 2 marzo 2021.

Quali strade saranno chiuse

Dalle ore 16 alle ore 22: via Spinuzza (da Vicolo delle Mura (accesso) a via Valenti (deflusso)); piazza Sant’Anna (via Lattarini angolo Piazza Sant’Anna (accesso); Piazza Sant’Anna angolo via Cagliari (deflusso); Piazza Sant’Anna angolo via Sant’Anna (deflusso).

Dalle ore 11 alle ore 18: da Viale Regina Elena, altezza Via Anadiomene, alla Piazza di Mondello.

Dalle ore 16 alle 22: via Maccheronai/Piazza San Domenico (accesso), discesa Caracciolo/Via Roma (accesso); Via Pannieri/Corso Vittorio Emanuele (accesso); Vicolo Mezzani/Corso Vittorio Emanuele (accesso); Via Argenteria/Vicolo Paterna (deflusso); Via dei Coltellieri/Vicolo della Rosa Bianca (deflusso); Vicolo Mezzani/Via dei Frangiai (deflusso).

La possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti resta, pertanto, consentita nel rispetto delle norme anticovid e del divieto di assembramento. È, comunque, sempre consentito l’accesso alle abitazioni private e per comprovate esigenze lavorative, nonché per situazioni di necessità ovvero motivi di salute disciplinati da specifica normativa anticovid-19.

Leggi anche

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata