Home

Alitalia è la compagnia aerea che garantirà, a partire dal 1 novembre e per tre anni, i voli di continuità territoriale da Comiso verso Milano Linate e Roma Fiumicino. La compagnia si è aggiudicato il bando dell’Enac per il ribasso più alto. Saranno garantiti due voli giornalieri sulla tratta Comiso-Roma Fiumicino e un volo giornaliero sulla tratta Comiso-Milano Linate, a tariffe calmierate per i residenti in Sicilia.

“Un grande risultato che conferma l’attenzione della nostra compagnia per la Sicilia, da sempre territorio strategico per il network di Alitalia – ha dichiarato Giancarlo Zeni, direttore generale di Alitalia – regione mai abbandonata, neppure nei mesi di restrizione alla mobilità. La Compagnia continua a investire sull’isola per rispondere in modo adeguato alle esigenze di cittadini e imprenditori della comunità ragusana con comode frequenze su Roma Fiumicino e Milano Linate. Riteniamo essenziale – ha aggiunto – anche in un periodo di minori voli come quello attuale, avvicinare il territorio al resto d’Italia e all’Europa, offrendo la possibilità di raggiungere tutte le nostre destinazioni nazionali e internazionali attraverso l’hub di Roma Fiumicino».

«Si concretizza uno degli obiettivi principali del nostro management – hanno commentato il presidente e l’Ad della Soaco, Giuseppe Mistretta e Rosario Dibennardo – è un’opportunità di portata storica per il nostro aeroporto e per tutto il territorio. E la notorietà del marchio Alitalia, certamente costituirà un grosso attrattore. Riteniamo che Comiso possa diventare un punto di riferimento per la mobilità dei passeggeri della Sicilia orientale e di quella centrale. Una straordinaria opportunità per il territorio, per i suoi cittadini e per il suo sistema economico».

È da una vita che i siciliani sognano di poter raggiungere il resto del Paese velocemente e a prezzi ragionevoli. Un sogno che si è sempre infranto di fronte a tariffe aeree spesso proibitive per molti cittadini dell’Isola. Ma dal 1° novembre prossimo il sogno dei siciliani diventa realtà. Grazie alla Continuità Territoriale, attuata dal Governo Conte, gli abitanti dell’Isola, per la prima volta, potranno andare e tornare da Roma, Milano, Napoli e altre città italiane a prezzi bassi e accessibili a tutti.

Con un prezzo fisso per tutto il periodo dell’anno, i residenti in Sicilia, dall’aeroporto di Comiso, potranno andare e tornare da Roma Fiumicino con 38,45 euro più IVA e da Milano Linate con 50,59 euro più IVA. Mentre, con partenza dall’aeroporto di Trapani, potranno andare e tornare da Ancona, Brindisi, Napoli e Perugia con 35,43 euro più IVA e da Parma e Trieste con 45,55 euro più IVA.

“Un risultato storico, una vittoria raggiunta grazie all’impegno del Governo Conte. Una vittoria che ha il sapore del riscatto e del rilancio per il territorio ibleo e trapanese e per tutti i siciliani” commenta entusiasta il Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Giancarlo Cancelleri. “Da anni sentiamo parlare di Continuità Territoriale, ma solo con questo governo, già con l’allora Ministro Danilo Toninelli, si è passati dalle chiacchiere ai fatti. Un’altra promessa mantenuta alla quale presto si affiancheranno le tariffe sociali da Catania e Palermo per il resto del Paese, che permetteranno ai siciliani di acquistare i biglietti con uno sconto del 40%”.

Leggi anche:

3600 euro al mese per tutti. Nella vicina Ginevra approvato il reddito minimo

Covid. Netto calo dei contagi. Il bollettino di domenica 4 ottobre

Ultima Ora. Comunicato Ufficiale della Lega su Juve-Napoli

Conte: “Non disperdere i sacrifici. Il Covid non è vinto”

CTS: “Necessario limitare e regolamentare presenze a Feste e Cerimonie”

Condividi

A proposito dell'autore

Avatar

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata