Home

Esami Unipa – Qualche giorno fa, dopo la decisione del Rettore Massimo Midiri che ufficializzava la modalità di svolgimento degli esami in presenza, gli studenti erano insorti su tale decisione inondando i social con centinaia di commenti di disappunto.

A tal riguardo, anche i rappresentanti, in seguito alle numerose segnalazioni pervenute da parte degli studenti, avevano formalizzato e inviato richiesta scritta alla governance d’Ateneo.


AGGIORNAMENTO 7 GENNAIO: Ultim’ora Unipa: Ecco la nuova nota ufficiale del Rettore su modalità esami Gennaio-Febbraio 2022


Nello specifico, i rappresentanti degli studenti delle Associazioni Studentesche Intesa Universitaria, Rum, Udu, Foro, Reazione, Alfaomega e Unit hanno presentato una richiesta al fine di garantire l’espletamento della sessione di esami in modalità mista su base volontaria dello studente. (per leggere la richiesta CLICCA QUI)

Esami Unipa: i commenti degli studenti

Diversi i commenti degli studenti che continuano ancora oggi a susseguirsi, i quali visto l’aumentare spropositato dei contagi da covid19

stanno pensando che probabilmente per una questione di sicurezza non sia il momento giusto per tornare a quella normalità che tanto hanno desiderato.


Leggi anche: Premio da 3.000 euro per Studenti universitari: info e come partecipare


Riportiamo integralmente uno dei tanti messaggi che sono pervenuti alla nostra redazione

“Vorrei rispondere alla decisione di fare esami in presenza ma con tutti questi contagi e poi ci sono studenti che abitano quasi a 300 km e quindi devono spostarsi con mezzi pubblici creando tanto disagio.

Ci sono tante restrizioni quindi sembra un pò azzardato anche se si prendono precauzioni i contagi stanno schizzando.

Non capiscono che c’è in ballo la salute e così facendo non ne usciremo?

Secondo me è meglio lasciare le cose come stanno scusate ho detto quello che penso sinceramente ho paura perché l’ho toccato con mano”

Per leggere la nota ufficiale del Rettore sulle modalità di Esami Unipa CLICCA QUI


Modalità Esami Unipa: la risposta del Rettore Massimo Midiri

A distanza di qualche giorno dalla contesta decisione della governance d’ateneo sugli esami unipa in presenza per gennaio-febbraio 2022,

il neorettore Massimo Midiri risponde alla richiesta degli studenti tramite un articolo odierno pubblicato su Repubblica che riportiamo integralmente:

«Non possiamo ricevere questa richiesta, perché tutte le università italiane e siciliane sono ormai tornate in presenza e questo è l’obiettivo fissato dal ministero e ancora valido, salvo indicazioni contrarie che rispetteremo, ma che non sono arrivate, dice il rettore Massimo Midiri

È chiaro che terremo in considerazione tutti i casi di fragilità e ogni oggettiva difficoltà come la provenienza da un comune in zona rossa, così come seguiremo l’evolversi della pandemia, ma questa disposizione, rimandata da molto tempo, non era più rinviabile».

L’ateneo comunque garantirà quella che lo stesso rettore definisce «un’organizzazione militare»:

«Gli ingressi saranno scaglionati, ci organizzeremo in modo che gli esami non creino nessun tipo di assembramento», dice ancora Midiri.


Ti potrebbe interessare: Unipa seleziona studenti da retribuire (fino a 4 mila €): ecco il bando, le info e come presentare domanda CLICCA QUI


Ma gli studenti non ci stanno: «Crediamo che sia un comportamento fortemente responsabile limitare, ad oggi,

forme di contatto diretto docente-studente, e che lo studente possa avere il diritto di scelta su ciò che in maniera diretta, lo riguarda», si legge nella richiesta firmata dai rappresentanti degli studenti.

La disposizione del rettore specifica anche l’obbligo delle mascherine Ffp2 e prevede esami a distanza solo per gli studenti fragili e immunodepressi, «opportunamenti documentati»

dal certificato medico e per gli studenti Erasmus, quelli che studiano all’estero o che sono residenti fuori dalla Sicilia.

Per la sessione autunnale, al contrario di Catania e Messina, a Palermo gli esami si sono svolti in modalità mista e due mesi fa il rettore Massimo Midiri, che si era appena insediato,

aveva deciso che i direttori di ciascun dipartimento potevano decidere quale modalità di esame adottare, lasciando comunque agli studenti la possibilità di scegliere.

Anche perché dopo la pausa estiva, in alcune facoltà con una popolazione studentesca numeosa come Giurisprudenza e il dipartimento Spef (Scienze psicologiche, pedagogiche, dell’Esercizio fisico e della Formazione primaria) si erano verificate alcune criticità con gli spazi e le aule.

Il 2022 riporterà la normalità che manca da quasi due anni.


Leggi anche:

Erasmus+ 2022: ecco la guida, tutte le novità, scadenze, modalità di presentazione e cosa c’è da sapere

Classifica dell’università italiane che danno più lavoro, il risultato di Unipa è da non credere

Esami unipa e Lezioni registrate per sempre”, la richiesta degli studenti Unipa: la risposta di Midiri

Maxi Concorso Sicilia: pubblicati i Bandi per 1253 posti per terza media, diplomati e laureati a tempo indeterminato

Nuovo Concorso Insegnanti scuola dell’infanzia a tempo indeterminato: bando e come candidarsi

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata