Palermo – Coma avevamo riportato (Leggi QUI) a fine mese la Rinascente in via Roma a Palermo potrebbe chiudere, visto che scadrà il 30 settembre il contratto di affitto e al momento non è stato rinnovato anche se le trattative – nelle quali è stato coinvolto il Comune di Palermo, come arbitro per trovare una soluzione – sono in corso per scongiurare la chiusura dello storico magazzino.

La Rinascente chiuderà il 31 ottobre. Il gruppo l’ha comunicato ai lavoratori che già per domani e dopodomani avevano proclamato due giornate di sciopero e un sit-in in piazza San Domenico. La trattativa per trovare un accordo sul contratto di affitto fra Rinascente e Fabrica Immobiliare, proprietaria dell’immobile, finisce così: con l’addio, ormai annunciato, della Rinascente a Palermo. 

Lettera del Sindaco Orlando ai Ministri Patuanelli e Cataldo

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha inviato una lettera ai ministri Stefano Patuanelli e Nunzia Catalfo per chiedere la convocazione congiunta di un tavolo di crisi al fine di trovare un accordo tra Rinascente e la società di gestione dell’immobile di via Roma, di proprietà di Inarcassa – Fabbrica Immobiliare SGR, per il rinnovo del contratto di locazione.    

“Si è determinata, infatti, un’ansiogena tensione sociale – scrive il sindaco – poiché le conseguenze di questo mancato accordo hanno delineato la trama di un possibile disimpegno del Gruppo Rinascente dalla città, facilitato dalla crisi che colpisce il settore commerciale a seguito della pandemia”.


Leggi anche:

Covid19. Nuovo caso a Palermo: Positivo autista dell’Amat

Palermo. 12 ricoveri in rianimazione. Pazienti hanno in media 40 anni

Palermo. Disinnesco e rimozione ordigno bellico. Le vie con divieto di sosta con rimozione coatta

Condividi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata