Home

“Vaccinare i docenti universitari il più in fretta possibile”. È la richiesta di Maria Cristina Messa, ministra dell’Università e della Ricerca in un’intervista a ‘La Stampa‘. ”Includere anche i professori universitari fra gli insegnanti vuol dire dare la stessa importanza all’istruzione di chi è più piccolo e di chi è più grande – spiega Messa -. Ora per fortuna il piano vaccinale è qualcosa di concreto e ci permette di vedere un aumento massiccio nel numero di vaccinazioni‘.


Leggi anche: Bollettino Covid, contagi stazionari e decessi in crescita in Italia: la Sicilia non comunica i dati


“Vanno vaccinati il più in fretta possibile – aggiunge Messa -. Una parte lo sono già, il resto lo farà presto permettendoci di aprire con tranquillità gli atenei. Io sono favorevole a una vaccinazione delle categorie che hanno contatti con il pubblico dagli addetti ai supermercati agli insegnanti”.

Sulla ripresa delle lezioni, spiega Messa ”dipenderà dai decreti che il governo sta approvando. Si segue il principio di una giusta prudenza ma faremo di tutto per riaprire. Parliamo di ventenni che hanno delle esigenze di socialità e di matricole di questo e dello scorso anno che delle Università conoscono poco. È una perdita enorme in termini di competenze e di vita accademica”.

Leggi anche:

rettori

Università, slittano le elezioni dei rettori? Unipa e Micari spettatori interessati

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Avatar

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata