Home

Si chiama Orgasmatron Redux ed è la nuova installazione dell’artista Norma Jeane ispirata all’erotismo e alla libido. Cerchiamo insieme di capirne di più!

La cabina del piacere

Una vera e propria stanza del piacere: è questa l’Orgasmatron Redux o “stimolatore definitivo”. Esternamente, l’installazione si presenta come una piccola casetta in legno, ma è al suo interno che racchiude un’esperienza unica. Uno scrigno contente diverse tecniche di stimolazione della sessualità, unite da esperienze visuali e olfattive, per far godere chi vi entra.

Orgasmatron Redux: come funziona?

All’interno della cabina sono state diffuse sostanze che inducono la stimolazione sessuale, dette copuline. Si tratta di sostanze prodotte dagli organismi di sesso femminile, che vengono poi mescolate ad equivalenti segnali chimici provenienti da organismi maschili. A questi, vengono poi sommati degli stimoli sonori tramite l’uso di cuffie. Infine, si sa, anche l’occhio vuole la sua parte, così entra in gioco l’elemento cromatico: una soffusa luce rossa, che sempre secondo gli studi alla base della sperimentazione di Norma Jean, è un colore in grado di aumentare l’eccitazione.


Leggi anche: Sei single e stai pensando di cambiare vita? Ecco i migliori paesi dove ricominciare da zero


Quando e come visitarla

L’installazione è visitabile dal 1° settembre all’interno di Serra Madre, la nuova area delle Serre dei Giardini Margherita, nella città di Bologna. L’ingresso nella cabina dell’eros è consentito ad una sola persona per volta, senza alcun limite di età, per un tempo massimo di 15 minuti. Per partecipare, è necessaria la prenotazione entro 24 ore ed essere muniti di green pass. La cabina è stata presentata dal curatore, Lorenzo Balbi, direttore del Mambo. “Questa cabina oltre a essere uno stimolatore, è un acceleratore di pulsioni”, dichiara Balbi.

Notizie sull’artista

Norma Jeane è lo pseudonimo di un*artista che non intende essere identificato/a. Riguardo alla sua biografia, le uniche informazioni trapelate sono che è “nato/a a Los Angeles il 5 agosto del 1962, lo stesso giorno in cui è morta Marilyn Monroe”. Non a caso, ha scelto proprio di chiamarsi come lei.

sex toys

Gli italiani investono… sul sesso: nell’ultimo anno boom di sex toys: le regioni più “hot”

Sesso

Promette di non fare sesso per 12 anni: “Per ricominciare ho preso ripetizioni dagli amici”

Condividi

Post correlati

A proposito dell'autore

Younipa è l'autore generico utilizzato per le comunicazioni di servizio, i post generici e la moderazione dei commenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata