Home

Il Covid-19 è diventato un gioco da tavolo. Lo hanno realizzato due amici, Davide Ferrari e , Andrea Girardi. Si tratta del classico gioco dell’oca rivisitato in chiave Covid, con multe, zone rosse, autocertificazioni e vaccino.

La vicenda è raccontata da Repubblica.it:

Diffuso on line gratuitamente il gioco dell’oca dedicato alla pandemia. I dadi decidono gli spostamenti dei giocatori sul tabellone così come i dpcm normano la vita quotidiana degli italiani in questo periodo.

Si gioca come al gioco dell’Oca

“Stampatelo, procuratevi un paio di dadi E divertitevi. C’è tutto: dai monopattini alle zone rosse, dall’autocertificazione al Billionaire, dai tamponi al vaccino”, scrive su Facebook Ferrari.

E in effetti c’è davvero tutto. Se la polizia pizzica il giocatore senza mascherina, la pena è indietreggiare di una casella, ma se arriva il vaccino si avanza di tre. Un collega positivo blocca per un turno di quarantena, viaggiare senza autocertificazione costa due passi indietro sul tabellone.

Il regolamento e il tabellone sono nati in “smart working”: lavorando a distanza i due creatori hanno inventato tutte le caselle e i passaggi del gioco. Le caselle sono 103 e la vittoria ovviamente è sulla casella “covid-free”, con il superamento della pandemia.

Il gioco è gratuito,  ma i due autori hanno creato un Qr code attraverso il quale fare una donazione: il ricavato sarà devoluta alla protezione civile.

“Nutro profondo rispetto per chi ha sofferto, è stato colpito dal virus o ha avuto famigliari ricoverati per il covid – spiega Ferrari -.

Per la stragrande maggioranza della gente il Covid è un evento che ha portato tristezza e chiusura, il nostro gioco non vuole minimizzare tutto questo ma sdrammatizzare un po. L’idea nasce dai continui passaggi di colore da zona gialla a zona rossa che hanno trasformato la cartina dell’Italia quasi nel tabellone di un Risiko.

“L’ispirazione è nata proprio da una tabella pubblicata nei giorni delle vacanze di Natale per spiegare i giorni rossi, quelli gialli e quelli arancioni, sembrava il tabellone di un gioco da tavola e abbiamo preso spunto”. Il gioco del Covid è nato in un pomeriggio il 6 gennaio.

Nelle caselle del gioco ci sono anche gli autori: “ci siamo messi in due caselle come credit”, conferma l’ex sindaco e oggi capogruppo di maggioranza in consiglio comunale a Galliate.

“Ho provato il gioco con i miei figli di 10 e  12 anni e così abbiamo fatto le ultime correzioni prima di renderlo pubblico. Abbiamo scelto di fare la possibilità di raccogliere fondi per la protezione civile che in questa pandemia sono stati tra gli enti più impegnati”.

Scaricate il pdf – Qui –

Buon divertimento

Altre Notizie:

Chiusura scuole Sicilia. I sindaci potranno prorogare lo stop

I Simpson avevano previsto anche l’assalto al Congresso degli USA

Condividi
Scrivi a Younipa, contattaci tramite Whatspp al numero +39 342 802 2234

Per rimanere sempre aggiornati sulla migliore selezione delle occasioni di lavoro, le opportunità più interessanti e tutti gli aggiornamenti sui Concorsi CLICCA QUI per il gruppo Telegram o CLICCA QUI per il gruppo Facebook.

Post correlati

A proposito dell'autore

Fabio C.

I sogni non accadono se non agisci

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata