Al tribunale di Palermo un avvocato palermitano è risultato positivo al Coronavirus. l’avvocato, al manifestarsi di leggeri sintomi influenzali, ha scelto di eseguire il tampone trattandosi di una professione che prevede il contatto con il pubblico.


Nuovo Maxi Concorso per 1000 Operatori Giudiziari in tutto il Territorio Nazionale. Ecco il Bando e come candidarsi


Una volta accertato il contagio ha avvertito il Consiglio dell’ordine che, a sua volta, ha girato una e mail a tutti gli iscritti. Vi sono indicate le aule, le cancellerie e gli uffici che l’avvocato ha frequentato dal dal 2 al 14 settembre tra il vecchio e il nuovo Palazzo di giustizia.

Si tratta di un avvocato penalista che ha spiegato all’ordine di essersi subito messo in isolamento, comunicando alle autorità sanitarie la sua positività al Covid. Ed ancora, ha fatto sapere di avere utilizzato correttamente la mascherina che ha sempre indossato quando si trovava negli uffici giudiziari.

Il Consiglio invita i soli colleghi che abbiano motivo di temere un eventuale contagio da Covid di contattare l’ordine forense. In attesa della mappatura in Tribunale sono state avviate le procedure di sanificazione.

Nei giorni scorsi anche un magistrato della Corte d’appello è risultato positivo.

“Già da tempo chiediamo che tutti gli uffici siano dotati di dispositivi di protezione, come mascherine e barriere in plexiglas nelle aule penali – dice il sindacato Confintesa Fp – I lavoratori sono giustamente preoccupati, chiediamo l’immediata applicazione di tutte le misure anti-Covid”

Leggi anche:

COVID. In Sicilia 90 nuovi positivi e 3 morti nelle ultime 24 ore

Arriva il Bonus Matrimonio. Contributi per 3,5 milioni. Fino a 3Mila euro per le Coppie

Università, Manfredi: “Obbligo mascherine per gli studenti e lezioni in Ateneo”

Su Alitalia i voli COVID FREE

FONDI COVID. Aiuti alle imprese per 278 milioni. La Regione vara il Piano

Condividi

1 risposta

  1. Avatar
    Giovanni

    Il Tribunale di Palermo è stato tra i primi luoghi pubblici ad alta frequentazione umana in Italia ad adottare misure di protezione anti-covid.
    Nei tribunali si devono adottare congiuntamente alle precauzioni già indicate, misure strutturali per l’abbattimento della carica virale del respirato diffuso con l’adozione di nuove tecnologie (es. utilizzazione di raggi UV c).

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata